Le ultime news dai Packaging Innovators

Le ultime news dai Packaging Innovators
PET Engineering per Lurisia

Lurisia: quando l’iconicità guida la progettazione

Al giorno d’oggi al packaging viene richiesto di essere un oggetto di senso in grado di creare relazioni tra prodotto e consumatore, tra valori e bisogni, tra marca e immaginario collettivo.

Lurisia ha fatto propria questa visione e dalla necessità di mantenere intatta la riconoscibilità e l’iconicità del proprio packaging, alla base della relazione con l’end user, è nata la collaborazione con PET Engineering che si è occupata di trasferire valori e forme dalla versione in vetro all’omotetica versione in plastica sia per Stille, per acqua naturale piatta, sia per Bolle, addizionata con anidride carbonica proveniente da giacimento naturale.

Il packaging in PET, sviluppato nel formato 0.5l, ha presentato al team tecnico di PET Engineering una sfida complessa: imitare il fondo champagne della bottiglia in vetro avendo a disposizione non una preforma disegnata ad hoc ma una preforma già presente sul mercato. L’utilizzo di una preforma dedicata avrebbe permesso una perfetta distribuzione del materiale sul fondo che, rinforzato, sarebbe stato in grado di contrastare la pressione interna dovuta alla gasatura evitando così il fenomeno dell’estroflessione del fondo. Tale fenomeno, oltre a costituire un difetto “estetico”, crea una serie di problematiche legate alla stabilità della bottiglia in linea e sulla tavola.

Oltre alla difficoltà di dover utilizzare una preforma standard già sul mercato c’era la necessità, assolutamente imprescindibile, che le due versioni per gasato e piatto fossero morfologicamente identiche al fine non solo di preservare la riconoscibilità del packaging di Lurisia ma anche di utilizzare la stessa serie stampi per la loro produzione.

La progettazione ha preso il via quindi dal contenitore più complesso: la bottiglia per gasato. Per ottenere una riproduzione quanto più possibile fedele al fondo champagne della versione in vetro, il team ha deciso di modificare le esistenti preforme di mercato per renderle quanto più adatte allo scopo e, al contempo, ha ripensato la zona inferiore del contenitore affinché questo deformasse a causa della pressione interna: una deformazione però volontaria e controllata che, una volta avvenuta, dà luogo a un profilo che riproduce quello della versione vetro, di cui riesce ad imitare le forme sinuose ed eleganti.

Le nuove Bolle e Stille in PET si inseriscono quindi con coerenza nel portfolio Lurisia mantenendo l’iconicità e la riconoscibilità firmata Sottsass Associati.

PET Engineering per Lurisia

PET Engineering per Lurisia