9.3: Il packaging leggero, economico e cool per birra pastorizzata

9.3: Il packaging leggero, economico e cool per birra pastorizzata

Project Info

Applicazione: Birra Pastorizzata
Anno: 2015
Formato: 0.75l

Project Description

IL BACKGROUND

Un numero sempre crescente di birrifici sta scoprendo i numerosi vantaggi correlati al passaggio da bottiglie in vetro a bottiglie in PET tra i quali si possono ricordare l’infrangibilità, la sicurezza durante la produzione, il trasporto e l’uso, la maggiore leggerezza ed i costi inferiori per la produzione e movimentazione. Per questo motivo, il team di PET Engineering ha sviluppato una nuova bottiglia in PET da 500 ml per birra pastorizzata che unisce l’aspetto premium a elevate prestazioni meccaniche quali la stabilità termica ed il mantenimento della shape e della geometria del fondo dopo il trattamento di pastorizzazione.

IL PROGETTO

Con un peso di soli 26,3 g, questo nuovo packaging è il risultato combinato della ricerca del reparto R&D e di quella del Centro di Design di PET Engineering. La preforma, progettata ad hoc per 9.3 e poi iniettata in-house, permette una distribuzione ottimale del materiale e, grazie agli studi realizzati sui materiali monolayer attualmente disponibili per le alte temperature, di soffiare un contenitore la cui forma non viene alterata durante il ciclo di pastorizzazione di 10 minuti, resistendo a 30 UP (unità di pastorizzazione), quando lo standard per birre Lager è di soli 20 UP.

9.3 è la proposta di PET Engineering per le birre di piccolo formato dalla forma minimal ma distintiva, dal fondo champagne e tappo pull-off di Pelliconi. 9.3 è l’alternativa facilmente implementabile negli impianti di imbottigliamento per il vetro grazie a minimi interventi sulle linee di imbottigliamento esistenti.

Premiata con:

Finalista a:

  • World Beverage Innovation Award 2015 – Best Bottle in PET